Quando e come utilizzare la creatina

La creatina è una sostanza che va ad influire sulla prestazione e sul metabolismo dello sportivo. Il metabolismo legato all’utilizzo di creatina è quello che ci permette di portare a termine uno sforzo basato sia sulla potenza ma anche sulla forza. Quindi l’assunzione di creatina può risultare perciò fondamentale per un picco da raggiungere durante lo sforzo, così come i grassi e i carboidrati sono maggiormente utili per gli sforzi che invece sono protratti nel tempo. La creatina in genere per essere utilizzata in sicurezza ma dovrà essere assunta con il giusto dosaggio, onde evitare qualsiasi tipo di problema, sia nel breve che nel lungo termine.

Ci sono atleti e sportivi che di solito assumono creatina anche per lunghissimi periodi di tempo. Ovviamente purché si segua un determinato regime questa assunzione non ha nessuna controindicazione, purché si rispetti anche il parametro della dose consigliata. Il momento considerato migliore effettivamente per l’assunzione della creatina è nell’immediato lasso di tempo prima prima dell’allenamento. Ovviamente ci sono sport che si adattano maggiormente all’utilizzo della creatina e sport in cui è meno consigliata, come ad esempio uno sport che prevede una fatica costante e dosata nel tempo tipo la corsa su lunga distanza. Molto diverso invece il discorso ergogenico che è quello relativo ad uno sforzo in palestra o in uno sport che preveda un rapido sprint, ad esempio anche il canottaggio su brevi distanze, la creatina in questo caso ha ruolo di fondamentale importanza.

Importante si, ma deve anche essere ben dosata, questo per non risultare dannosa e per poter veder garantita la sua efficacia. Gli esperti in genere identificano questo dosaggio giusto nella quantità compresa tra i 3 e i 5 grammi al giorno. In passato spesso e volentieri veniva consigliata una fase chiamata ad alto dosaggio dove l’assunzione prevedeva fino a 20 o 25 grammi al giorno. Diciamo che le cose sono cambiate, infatti gli studi più recenti hanno invece sconsigliato questa tipologia di approccio. Sicuramente un dosaggio così elevato non può essere utilizzato in modo continuativo. Questo perché si verrebbero a creare dei fastidiosi sovraccarichi a livello epatico ma anche renale che non sono positivi. Se volete avere maggiori informazioni e conoscere anche i principali prodotti che si trovano in commercio, vi consiglio di consultare la guida che trovate sul sito https://creatinamigliore.it/