Funzioni e impostazioni dei cronotermostati

Nel momento in cui scegliamo di munirci di questo dispositivo per la gestione della caldaia di casa è importante sicuramente andare a verificare che il modello che si voglia acquistare preveda la presenza di determinate funzioni specifiche. Sicuramente la geo-localizzazione è una delle funzioni che ci consente l’interazione tra il dispositivo e il nostro smartphone. Questa funzione riconosce la posizione in cui ci troviamo agganciandosi al GPS dello smartphone e considera perciò la nostra vicinanza o lontananza da casa per accendere o spegnere i riscaldamenti in maniera sincronizzata. Sicuramente però è una funzione che trovate disponibile solo nei modelli dotati di WIFI.

Altra cosa importante da considerare in merito al cronotermostato è il controllo e la gestione dei consumi: si tratta infatti di una funzione essenziale che ci permette tranquillamente di stabilire un tetto massimo al budget della spesa energetica, perfetta se vogliamo tenere sempre sotto controllo i consumi.

Il rilevamento di presenza del cronotermostato è uno speciale sensore integrato nel termostato che determina essenzialmente l’accensione della caldaia solo se siamo presenti all’interno della casa e quindi spegne la caldaia se la casa è totalmente vuota. Possiamo anche generalmente sospenderre qualsiasi tipo di programmazione standard del cronotermostato, e quindi attivare questa funzione da utilizzare in caso di vacanze o assenze prolungate.

Il controllo delle valvole termostatiche è importnatissimo, perché ci permette anche in remoto di controllare una o più valvole termostatiche “intelligenti” e quindi andare a regolare la temperatura all’interno di ogni stanza in maniera differente a seconda del bisogno.

Se si vive in zone molto fredde e rigide, sicuramente vi verrà consigliato un tipo di cronotermostato che presenta la funzione antigelo, che è ideale in quanto ci permette di programmare una temperatura minima al di sotto della quale non si dovrà mai scendere. Mantenere infatti una temperatura minima aiuta anche a livello di consumi, perché non occorre troppa energia da utilizzare in caso di forte freddo.

Poi ovviamente ogni cronotermostato è dotato di modalità estate/inverno, sono dei programmi di base che consentono la gestione del sistema di riscaldamento per l’intero anno. Se volete avere altre informazioni in merito cliccate su scelta crono termostato.