Da tavolo o per auto? Quale aspirabriciole scegliere

Esistono diverse tipologie di aspirabriciole in commercio. Una delle principali classificazioni riguarda la loro ‘vocazione’ per l’auto o la casa che comporta differenze formali e strutturali dell’apparecchio. Pur essendo simili, infatti, esistono modelli vocati per la pulizia della casa ed altri per gli interni auto, sebbene si possa optare per aspirabriciole ‘ibridi’ buoni per entrambi i servizi, come potrete verificare dalla consultazione del portale web dedicato www.aspirabriciolemigliore.it.  Un modello da tavolo, che poi è quello che incarna l’aspirabriciole ‘tipo’ nato per questa specifica funzione, è il classico apparecchio divenuto popolare per la sua utilità in cucina, dove serve a ripulire il desco dalle molliche e altri piccoli residui di cibo che restano dopo aver sparecchiato.

Oggi le funzioni di questo prodotto si sono estese anche ad altri mobili come librerie o mensole o a tappeti e divani dove si annidano briciole, polvere o peli di animali domestici. Per l’auto, invece, si necessita di un apparecchio agile e più compatto in grado di muoversi con disinvoltura in spazi stretti e di scovare sporcizia sotto i tappetini, nelle fessure e fra i sedili. Sia che si tratti di briciole cadute sul tavolo dopo aver affettato il pane o sassolini e residui di terriccio secco depositati in macchina, il mercato offre un’ampia gamma di aspirabriciole efficaci e funzionali a prezzi modici, piccoli elettrodomestici semplici e prestazionali che possono essere usati per molteplici scopi. Per ottenere i migliori risultati è importante monitorare la potenza dei vari articoli, più potente è il dispositivo e più risulterà efficace l’operazione di pulizia.

Come dicevamo, bisogna scegliere in base all’utilizzo, in quanto nonostante le similitudini c’è differenza fra gli aspirabriciole per auto e da tavolo, un aspetto da non sottovalutare quando ci si accinge ad acquistarne uno. Se vi serve un aspirabriciole essenzialmente per la pulizia della macchina, non vi conviene comprare un modello cablato o, se proprio, non potete farne a meno perché il modello che vi piace non è disponibile nella variante a batteria, dovrete acquistarne uno con un cavo collegabile all’accendisigari sufficientemente lungo da consentire manovre per tutta la lunghezza del veicolo che, però, dovrà rimanere acceso per tutta la durata dell’operazione, almeno il quadro. Si consiglia di valutare questo aspetto orientandosi su altri modelli a batteria se l’esigenza principale è quella di utilizzare l’aspirabriciole soprattutto per la pulizia dell’auto.